Tag

yoga pre natale

Naviga

Lo yoga ormai da anni è riconosciuto come una delle migliori discipline per il benessere psico-fisico. Un ottimo esercizio e disciplina per l’equilibrio di corpo-mente e spirito, ancor di più, può essere un vero toccasana per le donne in dolce attesa che hanno bisogno, in un periodo così delicato, di uno strumento per riequilibrare il proprio sistema corpo-spirito in grande trasformazione ed evoluzione e per affrontare il periodo della gravidanza con maggiore consapevolezza, energia e serenità.

Numerosi studi hanno portato alla lucei benefici dello yoga prenatale ed stato evidenziato come la pratica sia possibile in tutti i trimestri della gravidanza sempre rispettando ed ascoltando le esigenze per proprio corpo.

Di seguito riportiamo alcune dei maggiori benefici che si ottengono dalla pratica prenatale:

  • Mal di schiena: classico disturbo della gravidanza per via del maggiore peso del pancione sulla colonna vertebrale, viene notevolmente sanato dai movimenti di allungamento che aiutano la postura e allievano il dolore donando un rilassamento immediato alla zona lombare eliminando così l’uso di alcun farmaco.
  • Sollievo per l’umore: con i cambianti umorali, ormonali, gli sbalzi di equilibrio e le nausee, stanchezza ed ansie, lo yoga concede sollievo e serenità in questa fase delicata. Bisogna solamente evitare posizione di equilibrio estreme e salti che potrebbero dare fastidio all’embrione ancora in fase di assestamento.
  • Contatto con il bambino: sono tanti i vantaggi che lo yoga offre in termini di controllo, consapevolezza e in primis conoscenza del nostro corpo. Attraverso la pratica di rilassamento la futura mamma riesce ad ascoltare meglio il proprio corpo ed entrare in contatto con il proprio bambino.
  • Circolazione: l’esercizio fisico quotidiano aiuta e migliora la circolazione sanguigna e linfatica che conferisce meno gonfiore e pesantezza alle gambe.
  • Sonno: migliora la condizione del sonno e del riposo notturno grazie agli esercizi di respirazione che grazie alle respirazioni ampie e profonde riesce ad attivare il sistema parasimpatico che regola pressione e battito cardiaco favorendo la digestione e il riposo notturno.
  • Ottima preparazione per il parto: praticando le diverse asana il feto si abitua a muoversi e questo facilita il suo posizionamento corretto nell’utero in posizione di uscita al momento della nascita. Inoltre, molte posizioni yoga sono confortevoli per il parto.
  • Respirazione: la tecnica di respirazione è molto utile per calmare la mente in tutte le fasi della gravidanza. Respirazione Ujjayi, la respirazione toracica fatta durante la pratica è utilissima per alleviare i dolori del parto in modo naturale e assicura un regolare apporto di ossigeno al bambino.
  • Ansia e stress: in caso di paura o dolore il corpo produce adrenalina che provoca la contemporanea riduzione di ossitocina (l’ormone che contribuisce a far progredire il travaglio verso il parto) nel sangue. La pratica del pranayama (respirazione yogica) ha potere di calmare il corpo e la mente, riducendo i fattori che portano il corpo a produrre adrenalina e aiutando le future mamme durante i difficili momenti del parto.
  • Rafforza corpo e dona energia: la pratica rafforza il corpo della futura mamma sia per affrontare il parto e la gravidanza, sia per affrontare i futuri momenti con il bambino e regala una forza interiore.
  • Aiuta il post parto: tutti i benefici che abbiamo elencato valgono non solo per le future mamme ma anche per le neo mamme! Dunque, non smettere dopo la nascita del bebè è FONDAMENTALE per ridurre ansia post partum e depressione.

Credit to: https://www.philips.it

Pin It