Tag

workout post feste

Naviga

Per tutti coloro che praticano sport e si allenano con costanza, il periodo delle feste natalizie è sempre un momento critico.

Si mangia molto, si beve alcol e non ci si allena come di consueto. Aumentano infatti, calorie assunte, peso, liquidi trattenuti e diminuiscono il tono muscolare e la resistenza all’allenamento.

Rispettare le solite routine alimentari e di allenamento non è possibile durante il periodo delle feste natalizie in quanto non si va in palestra per molti giorni e le abbuffate di pranzi, cenoni e situazioni in famiglia, non aiutano di certo.

Per questo, post feste ci sentiamo appesantiti, stanchi e poco attivi, con un calo della forza e della massa muscolare, come se dovessimo riattivare il metabolismo.

Di seguito riportiamo alcuni consigli utili per riprendere al meglio l’allenamento dopo le feste:

  1. Gradualità: ripartire un passo alla volta

Non strafare dal primo giorno è importante, perché il nostro fisico ha subito un calo di performance e se lo sottoponiamo fin dai primi giorni ad un allenamento eccessivo si rischia di innescare uno stress fisico che non porta ad alcun risultato. Allenandosi gradualmente si evitano gli infortuni e l’arresto forzato che si ottiene dopo un allenamento di grande impegno fisico, che impedirebbe ancora di più il recupero evitando così, i dolori muscolari forti ed invalidanti, che andrebbero a rallentare l’allenamento nei giorni successivi e a distruggerne la qualità. Bisogna anche valutare bene la tipologia di pesi e l’intensità di allenamento da effettuare, magari su consiglio di un Personal Trainer, ripartendo anche ad un livello inferiore di quello precedente le feste, ma almeno sicuro.

  1. Pazienza e Costanza: le chiavi del successo

Essere precipitosi non aiuta mai, bisogna ripartire gradualmente, senza pretendere ottimi risultati fin dal principio, con pazienza, allenandosi quotidianamente con costanza. Inutile ricorrere a programmi di allenamento fast sponsorizzati come miracolosi. I risultati saranno visibili dopo 8-12 settimane. Il mito del “massimo risultato con il minimo sforzo” qui non è applicabile. Lo sforzo ci vuole e anche molto, costantemente e con pazienza. Nel caso specifico, essendo feste di breve durata il recupero non sarà per forza lunghissimo, dipende sempre dal tipo di fisico e allenamento di ognuno.

  1. Evitare la attività a regime troppo lento

Anche ricominciare con un ritmo troppo basso non darà giovamento, poiché si rischia di perdere potenza. Ci vuole il giusto equilibrio.

  1. Darsi un obiettivo

Scegliere un obiettivo anche se siamo un po’ fuori forma o non ancora al top del nostro allenamento aiuta certamente. Difatti, visualizzare un focus sprona psicologicamente e aiuta a essere determinati a portare avanti il programma che ci siamo prefissati. Sapere ciò che si vuole fare è fondamentale per non perdere la motivazione anche in momenti di stanchezza o bassa performance fisica. Attraverso la volontà e la determinazione l’allenamento diventa più semplice e leggero.

  1. No alle distrazioni – via lo smartphone

Tenere lo smartphone vicino per la musica o qualche programma di allenamento per chi si allena costantemente con quotidianità può andare bene, ma dopo una lunga pausa è consigliato evitare tutte le distrazioni che potrebbero demotivarci. Lasciare gli smartphone da parte e focalizzarsi solo sull’allenamento in modo da rimanere motivati e concentrati è fondamentale.

  1. Allenamento totale – non solo alcuni muscoli

Per evitare uno squilibrio muscolare dato dall’eccessivo allenamento solo di alcuni gruppi muscolari è meglio tonificare e rassodare interamente il corpo in tutte le sue parti in modo da sollecitare e svegliare tutte le zone muscolari ed avere così un recupero armonioso e bilanciato.

  1. Evitare allenamenti troppo brevi

Eseguire esercizi con la fretta non è una buona abitudine. Bisogna ricercare un allenamento svolto con il giusto tempo per ottenere una esecuzione di livello.

  1. Alternanza di tipologie di esercizi diversi

Importante per un ottimo recupero è l’alternanza di cardio e esercizi con i pesi. Difatti, l’allenamento con i pesi giova a riattivare i muscoli e risveglia anche la componente ormonale legata a questo tipo di allenamento e l’allenamento aerobico aiuta a smaltire liquidi accumulati in eccesso e a bruciare i grassi. Un buon programma è: 10 minuti di attività cardiovascolare a media intensità e blocchi di 15 minuti di allenamento con i pesi per riprendere forza e tono muscolare.

Pin It