Tag

pelle sana

Naviga

Come abbiamo analizzato nei precedenti articoli, le festività comportano sicuramente la presenza di molti piaceri, sfizi, sgarri e momenti felici, ma allo stesso tempo, portano anche disagi e scompensi al nostro organismo, sia a livello di allenamento, sia per l’aspetto nutrizionale ed infine, anche per l’aspetto estetico con particolare effetto sulla nostra pelle.

Per tale motivo è importante attuare un’azione detox su tutto il corpo non solo a livello sportivo con l’allenamento, a livello di alimentazione con una nutrizione sana e regolare, ma anche a livello del derma, che, come ricordiamo, è il tessuto più sviluppato ed esteso del corpo, determina il nostro aspetto e fa trapelare la condizione interna dell’organismo al di fuori.

Difatti, la pelle è il nostro biglietto da visita, e se non viene curata a dovere rischia di rovinarsi e di manifestare tale carenza di attenzioni, attraverso un aspetto spento, ricco di impurità, imperfezioni e segni di invecchiamento precoce.

È fondamentale dunque, avere cura costante della pelle di tutto il corpo e a maggior ragione, di disintossicarla a seguito di un periodo di forte sregolatezza come quello delle feste, durante il quale, l’assunzione di molti zuccheri, cibi grassi, poca idratazione, alcol, caffè, e pietanze ricche di sale, peggiorano la circolazione sanguigna, aumentano la ritenzione e il gonfiore. Inoltre, l’uso delle mascherine per il covid per tanto tempo, le molte ore con addosso make up complessi e la carenza di riposo, fanno apparire la pelle del viso come spenta, gonfia, lucida e piena di imperfezioni.

Per attuare una azione detox sulla pelle, si consiglia, una vera e propria routine di Detox Skincare, oltre all’idratazione intensa (2-3 litri di acqua al giorno) e all’attenzione al sonno (dormire almeno 7-8 h a notte per recuperare le energie), l’uso di trattamenti purificanti, al fine di restituire uniformità e luminosità all’incarnato ed equilibrare il derma, con l’aggiunta di prodotti idratanti, molto importanti in inverno per combattere la disidratazione.

Per effettuare una Detox Skincare di livello è fondamentale seguire diversi passaggi e accorgimenti:

  1. DETERSIONE

Pulire la pelle è fondamentale per preparare il tessuto alla ricezione dei principi attivi delle maschere, creme, tonici, sieri e altro.  Si consiglia di detergere la pelle pulendola mattina e sera con un detergente delicato (a base di vitamina E ed olio di crusca di riso) che si adatti a tutti i tipi di pelle, massaggiando il viso con il prodotto per due minuti. Al fine di eliminare l’effetto pelle grigia e gonfia del viso, oltre a reintrodurre liquidi bevendo più acqua, è importante detergere la pelle attraverso una doppia detersione (trend lanciato dalla skincare di ramo coreano). Per effettuare tale detersione si utilizza un detergente cosiddetto “per affinità” ossia a base oleosa (affine appunto, alla situazione oleosa del derma che vogliamo rimuovere, come sebo o impurità accumulate durante le feste). Successivamente, si applica un detergente “da contrasto” con i tensioattivi, ingredienti che permettono ai liquidi con caratteristiche diverse di mischiarsi tra loro. Come esempio, si potrebbero utilizzare per ottenere la doppia detersione, la combinazione di un detergente oil cleansing all’acqua micellare o un latte detergente (entrambi per pulire l’oleosità della pelle come detergente “per affinità”) con una mousse come detergente “da contrasto” entrambi da risciacquare.

  1. ESFOLIAZIONE

L’esfoliazione e peeling sono due azioni importanti per la rigenerazione cellulare, al fine di rimuovere le cellule morte dello strato epidermico più esterno e per ottenere un viso più sano e luminoso. Si raccomanda l’uso di prodotti per lo scrub (esfoliazione) solo due – tre volte a settimana per evitare di seccare troppo la pelle e se ne sconsiglia l’uso per chi soffre di problema di Acne e rosacea. Per il corpo, è consigliabile effettuare uno scrub alla sera, arricchito di oli essenziali per una azione detox a tutto tondo applicando alla fine una crema idratante.

  1. IDRATAZIONE

L’idratazione è il pilastro portante del processo di skincare ed è fondamentale per combattere lo stress attraverso l’uso di maschere e creme secondo il tipo di pelle e necessità singole. In particolare, le maschere sono importantissime per velocizzare il processo detox con azione antiinfiammatoria della pelle. In caso di pelle acneica è consigliabile l’uso di maschere purificanti con ingredienti quali argilla bianca e tè verde, per le pelli più secche invece, meglio acido ialuronico e ceramidi.

  1. SIERI E BOOSTER

Per sviluppare ed incrementare al meglio il processo detossinante, è ottimo l’utilizzo di sieri concentrati e booster (amplificatori dei sieri normali) ad azione rigenerante, a base di glicani con effetto illuminante e purificante applicabili preferibilmente la sera.

  1. IMPERFEZIONI

Per eliminare e correggere le imperfezioni che si creano post abbuffate, è ottimale l’uso di trattamenti mirati di farmacia all’acido salicilico e al retinolo, sempre seguendo il consiglio del farmacista di fiducia.

  1. TRATTEMENTO PRX- T33

Per chi volesse fare un trattamento detox di livello ancora superiore, si consiglia il trattamento senza aghi, biorivitalizzante PRX – T33, a base di acido tricoloroacetico in combinazione con acido cogico e perossido di idrogeno. Questo trattamento ha un effetto illuminante e levigante e si adatta a qualsiasi tipo di pelle, senza controindicazioni.

  1. VITAMINA C E BEVANDE DETOX

Bisogna anche ricordare che l’effetto detossinante sulla pelle può essere agevolato dal consumo di vitamina C di arance e pompelmi che sono dei perfetti e naturali antiossidanti e anti – infiammatori che combattono il processo di inflammaging (inflammation” + “aging”), un processo infiammatorio che si sviluppa nelle parti più profonde dell’epidermide e che alterando il DNA delle cellule determina l’ivecchiamento del tessuto e l’avanzare della comparsa dei segni del tempo, quali rughe ed imperfezioni. Anche le bevande detox quali succhi ricchi di vitamine e sali minerali e le tisane aiutano il processo detossinante della pelle.

  1. CREME SEBO REGOLATRICI

A causa dell’alto consumo di pietanze quali dolci e fritti ad alto tasso di zuccheri e grassi durante le feste, l’organismo manifesta tale scompenso attraverso la comparsa di una pelle molto grassa, grigia, lucida, con imperfezioni (la cosiddetta Sugar Face). A differenza del caso in cui solitamente la pelle diventa secca e necessita di molta idratazione, nel caso di Sugar Face, si consiglia l’uso di prodotti sebo regolatori applicabili prettamente durante la notte, a base di acido azelaico o benzoil perossido, di prebiotici, sempre più utilizzati in bellezza, e a base di vitamina B3 (la niacinamide) e acido salicilico. Per facilitare tale purificazione si possono utilizzare anche i prodotti che solitamente servono a produrre un effetto secchezza nella routine di skincare mattutina, quali ad esempio scrub o soluzioni con effetto astringente. In caso di pelle molto lucida, se il prodotto non spegne del tutto l’effetto “pelle sudata”, si possono utilizzare delle ciprie opacizzanti delicate preferibilmente di farmacia.

  1. Il RIPOSO

Altro importante consiglio detox per migliorare l’aspetto del derma è certamente l’incremento delle ore di riposo in modo sano, ristabilizzando i ritmi del sonno e della veglia. Il sonno è fondamentale per la rigenerazione del corpo, della mente e dello spirito non solo a livello esterno ma anche interno, poiché dalle 23 alle 4 della mattina, avviene una vera e propria rigenerazione a livello cellulare. Per tale motivo, è importante applicare prodotti molto idratanti di notte in quanto l’azione attiva che producono per contrastare inestetismi e rughe, viene ampliata durante questa fascia oraria.

Che cos’è la Radiofrequenza?

La Radiofrequenza è una tecnologia che rimodella la pelle del corpo e del viso agendo sul rilassamento cutaneo attraverso il riscaldamento profondo del tessuto. Questa tecnologia permette non solo la stimolazione interna dei tessuti ma anche il relativo incremento dei naturali meccanismi biologici che rallentano l’invecchiamento della pelle (aumenta ad esempio la produzione di collagene e il miglioramento del microcircolo sanguigno).

Come funziona la Radiofrequenza?

La Radiofrequenza si basa sul principio della diatermia, “ossia il riscaldamento della cute in seguito al passaggio di diverse onde elettromagnetiche che creano uno spostamento di cariche elettriche presenti nei tessuti in stato di quiete, generando vere e proprie correnti di spostamento. Un contrasto tra la resistenza del tessuto e le correnti di spostamento genera calore di tipo endogeno. Questo calore è l’elemento che favorisce il ringiovanimento cutaneo. Questa azione porta alla rigenerazione del collagene esistente e alla creazione di nuovo collagene che provoca un effetto lifting immediato a partire dal primo trattamento e che successivamente sarà visibile nel tempo”.

Il fine della Radiofrequenza per il corpo

I risultati in caso di utilizzo si possono notare fin da subito visibili e stabili nel tempo già dalle prime sedute. Il drenaggio del tessuto migliora e migliora di conseguenza anche il microcircolo favorendo l’eliminazione dei primi stadi della cellulite. Grazie a questo macchinario si ottengono risultati anche sul metabolismo cellulare e sulla riduzione dell’accumulo di grassi.

I Benefici

  • L’utilizzo della Radiofrequenza nel campo dell’estetica professionale porta con sé una serie di vantaggi su diverse applicazioni
  • Risultati duraturi nel tempo grazie al rinnovamento che la radiofrequenza porta a livello strutturale sulla cute
  • Reale ringiovanimento della cute che risulta più spessa e forte grazie alla rivitalizzazione delle fibre di collagene
  • Rassodamento e rimodellamento del derma e dell’ipoderma che ridisegna le forme
  • Formazione di nuovo collagene
  • Attenuazione delle rughe che si riducono sensibilmente grazie all’azione che la Radiofrequenza è in grado di applicare sulla cute e sulla sua struttura
  • Efficacia immediata su viso e corpo sin dai primi trattamenti
  • Un trattamento con tempi di esecuzione veloci e che non procurano dolore per chi ne usufruisce
  • I trattamenti che applicano la Radiofrequenza permettono un rientro immediato alle attività di tutti i giorni senza tempi di riposo eccessivi
  • È una tecnologia che si può applicare durante l’intero arco dell’anno.

Credit to: https://www.hintime.it/it/news/293-radiofrequenza-i-benefici-per-la-tua-pelle

Non esiste bellezza senza cura.

Da questo sacrosanto principio possiamo affermare che la vera e sola ricetta di bellezza deriva dall’avere una pelle sana e pulita, ottenibile attraverso una sana ed accurata pulizia del viso.

Fondamentale per migliorare lo stato della pelle, la pulizia del viso va fatta attraverso lavaggi accurati, due volte al giorno, sia al mattino sia alla sera, con specifici prodotti adatti allo scopo e secondo la tipologia di pelle del soggetto. Si raccomanda l’uso di saponi neutri non aggressivi e di creme idratanti sia da giorno, sia da notte al fine di mantenere il tono naturale e la lucentezza della pelle.

Importantissimo è struccarsi sempre prima di andare a letto utilizzando un tonico rinfrescante e uno struccante di buon livello.  Prima del trucco è imperativo mettere una crema idratante sia per idratare, sia per mantenere meglio e più a lungo il trucco sulla pelle durante la giornata.

La bellezza del viso solitamente si associa ad un viso pulito e senza imperfezioni e questo perché è molto difficile avere una pelle perfetta e non tutti nonostante si sforzino riescono ad ottenerla.

Qualche imperfezione può presentarsi ogni tanto per via del ciclo mestruale o di alcuni cibi non particolarmente sani che si consumano, tuttavia, svolgendo una adeguata e regolare pulizia profonda è possibile ottenere un migliorare aspetto della pelle del viso e una riduzione delle imperfezioni.

Di seguito, riportiamo alcune sane abitudini da effettuare a casa per una pulizia del viso fai da te utilizzando dei trattamenti viso naturali.

Per una pelle più giovanile, elastica e luminosa si consiglia di effettuare una pulizia viso profonda è raccomandata ogni 15 giorni con prodotti naturali. Prima di procedere alla vera e propria pulizia viso bisogna eliminare i residui di trucco con uno struccante viso o un’acqua micellare.

Per una pulizia del viso fai da te dovete seguire 5 step fondamentali.

  1. Aprire i pori del viso e fare uscire le impurità attraverso l’azione per 10-15 minuti del vapore acqueo che si genera da un pentolino portato ad ebollizione contenente acqua, qualche goccia di lavanda e bicarbonato (2 cucchiaini aggiunti al momento di ebollizione). Per massimizzare l’effetto del vapore ed evitare di disperderlo, si deve coprire la testa con un asciugamano pulito.
  2. Scrub: molto importante per l’eliminazione delle cellule morte e delle impurità permette il ringiovanimento della pelle. E’ possibile attuare un buono scrub mescolando 3 cucchiai di yogurt bianco con due cucchiai d zucchero, massaggiando il viso con il composto attraverso movimenti circolari in modo vigoroso e risciacquando con acqua tiepida. ATTENZIONE: questo processo va evitato sulle pelli acneiche o infiammate.
  3. Terminata l’operazione bisogna pulire il viso con il latte detergente per riattivare la circolazione per poi risciacquare con abbondante acqua.
  4. Machera viso: applicare la maschera viso indicata per il proprio tipo di pelle per un massimo di 20 minuti. Con pelle grassa si consiglia quella di argilla co nazione restringente.
  5. Applicazione crema idratante per idratare la pelle. Con pelle grassa, meglio non applicare creme oleose ma più compatte (quella all’ortica con azione stringente è ottima).

 

 

 

Credit to: https://consiglibenessere.org

 

In questo articolo parleremo dei benefici delle creme alla calendula e alcuni spunti per le ricette di preparazione a casa.

L’aspetto principale della pianta della calendula consiste nelle sue proprietà lenitive ed antiinfiammatorie utili per sanare i danni, irritazioni e l’ipersensibilità della pelle. Le proprietà lenitive, calmanti e disinfiammanti dei fiori della calendula permettono di velocizzare i processi di guarigione della pelle, di lenire le irritazioni e di contrastare con azione antiossidante i radicali liberi. Il suo effetto emolliente, lenitivo ed antirughe aiuta la rigenerazione dei tessuti dell’epidermide in caso di infiammazioni, irritazione e arrossamenti. La calendula è esattamente quello che ci vuole in caso di pelle sensibile, irritata, secca, screpolata o come in caso di ferite, eczemi, psoriasi, couperose, scottature, prurito da orticaria e punture di insetto.

Di seguito riportiamo due ricette fatte in casa per la preparazione della crema alla calendula. La prima crema è un’emulsione, la seconda un burro lenitivo molto facile da preparare.

Crema alla calendula fai da te

Ideale per l’idratazione e l’ammorbidimento della pelle secca e screpolata e formidabile lenitivo naturale per tutti i tipi di infiammazione. Può essere utilizzata come idrante in caso di couperose, psoriasi, eczema, orticaria e scottature causate dall’eccessiva esposizione al sole.

Ingredienti:

  • 56 g di acqua distillata
  • 20 g di idrolato di elicriso
  • 20 g di oleolito di calendula
  • 3,5 g Glyceryl stearate (emulsionante)
  • 0,3 g di gomma xantana
  • conservante secondo scheda tecnica
  • 15 gocce di olio essenziale di lavanda
  • 10 gocce di olio essenziale di rosa

Preparazione: mescolate in un contenitore in vetro pirex l’acqua distillata con l’idrolato di elicriso e la gomma xantana; in un altro contenitore in pirex unite l’oleolito di calendula e l’emulsionante. Ponete i due contenitori a bagnomaria fino a che l’emulsionante si sarà sciolto. Versate la fase oleosa (l’oleolito e l’emulsionante) nella fase acquosa e mescolate energicamente fino a ottenere un’emulsione. Quando il composto apparirà cremoso e denso, aggiungete gli oli essenziali e il conservante. Conservate la crema a temperatura ambiente per tre mesi, al riparo da fonti di calore e luce.

Burro lenitivo alla calendula fai da te:

Più semplice ancora della crema lenitiva, il burro ha le stesse proprietà lenitive della crema in fase di utilizzo ed è indicato anche per trattare la pelle sensibile dei neonati e dei bambini con irritazioni da pannolino, punture di insetti o dermatiti.

Ingredienti

  • 50 g di oleolito di calendula
  • 25 g di burro di karité
  • 25 g di burro di mango

Preparazione: fate fondere a bagnomaria il burro di karité e il burro di mango; quando il composto sarà liquido togliete dal bagnomaria e aggiungete l’oleolito di calendula. Amalgamate bene gli ingredienti, trasferite il preparato in un barattolo pulito e asciutto e lasciate raffreddare a temperatura ambiente per qualche ora. Conservate al riparo da luce e calore e consumate il prodotto entro due o tre mesi.

 

Credit to: https://www.cure-naturali.it

Pin It