Tag

mangiare sano

Naviga

A settembre tutti necessitiamo di una piano per ricominciare ad impostare nella nostra routine delle sane abitudini, che siano di allenamento, alimentazione, cura del nostro corpo o cura della nostra spiritualità/psiche, è importante come non mai essere ben organizzati.

Dopo il periodo di vacanze, nel quale ci lascia andare liberamente e con spensieratezza anche a tavola concedendosi qualche peccato di gola in più, è tempo di ritornare ad uno stile di vita più sano ed equilibrato.

Nella alimentazione, per evitare di incorrere in sgarri o pietanze improvvisate, è possibile ritornare a delle sane abitudini ispirandosi a ricette già testate.

Oggi proponiamo delle ricette detox facili da preparare, sane, gustose e sicuramente detossinanti, che aiutano l’organismo a disintossicarsi, eliminare le scorie accumulate durante il periodo estivo e a rigenerarsi recuperando in autonomia il proprio naturale equilibrio.

RICETTE

  • SMOOTHIE ALLA BARBABIETOLA

La colazione è il primo passo nell’iter di depurazione quotidiano.

Per una colazione, una merenda pomeridiana o uno spuntino di metà mattinata sano e depurativo si può optare per uno smoothie alla barbabietola, ottenuto centrifugando una barbabietola precotta, una pera e una carota.

Si comincia tagliando a pezzi la barbabietola, si lava la carota, la si taglia facendola a pezzettini e la si deve scottare per qualche minuto in acqua bollente. Una volta che la carota sia fredda, la si unisce alla barbabietola tagliata e alla pera sbucciata e si effettua la centrifuga nel frullatore ottenendo un fantastico smoothie autunnale.

  • BOWL DI FICHI, OLIVE E CROSTINI DI PANE

Una ricetta light fantastica e facilissima è la bowl a base di fichi e olive con aggiunta di crostini di pane.

Il potere energetico e antiossidante dei fichi, aggiunto al loro gusto dolce e saporito li rendono perfetti per accompagnare i piatti i salati in maniera originale.

Per una tavola da 4 persone occorrono:

  • 100 gr di fichi maturi
  • 100 gr di mandorle
  • 1 confezione di olive nere
  • 1 confezione di insalata.

Dopo aver tostato le mandorle in padella a fuoco lento, tagliarle a tocchettini. Versare i pezzettini di mandorle nel recipiente con l’insalata, aggiungendo olive e i fichi sbucciati e tagliati. Condire con del succo di limone, poco olio e un pizzico di sale. Per rendere il tutto ancora più gustoso si possono aggiungere delle more e dei crostini caldi tostati e croccanti.

  • STRACCETTI DI POLLO CON AVOCADO E POMODORINI

Il caldo dell’estate protraendosi anche a settembre rende le insalatone miste un modo davvero ottimale per mangiare sano e gustoso in modo light.

La ricetta che proponiamo per due persone prevede:

  • 100 grammi di pomodori datterini
  • due confezioni di insalata
  • un avocado di medie dimensioni
  • 180 grammi di petto di pollo.

Una volta lavati i pomodorini e l’avocado bisogna tagliarli a piccoli pezzi, e mescolarli in una ciotola insieme all’insalata. Nel frattempo, cuocere il pollo in una padella antiaderente fino a doratura ottimale. Una volta pronto, tagliare il pollo a fettine sottili e unirlo al resto dell’insalata. Servire nei piatti accompagnando il tutto da croccante pane integrale tostato.

  • CARCIOFI ALLE ERBE

Ottimo per depurarsi e perdere peso, il carciofo aiuta la diuresi e grazie alla presenza di inulina contribuisce a mantenere sotto controllo il livello di zuccheri nel sangue.

La ricetta per due persone prevede:

  1. Due carciofi di medie dimesioni
  2. Olio, limone, cucchiaini di semi di senape, erbette tritate.

Dopo aver fatto bollire i carciofi in una pentola per mezz’ora si prepara il condimento in una ciotola a parte, mescolando olio, i semi di senape e le erbe.

Aggiungere quindi un po’ di succo di limone per condire i carciofi tagliati a metà, con il composto appena preparato e servire in tavola.

  • ZUPPA DI CAROTE E ZENZERO

Se si è una amante delle zuppe certamente non si potrà resistere a questa ricetta a base di carote e zenzero.

Per due persone:

  • carote di medie dimensioni
  • una cipolla
  • due lamelle di zenzero
  • uno spicchio d’aglio
  • 100 grammi di lenticchie
  • due gambi di sedano.

Come primo passo si tagliano le carote, la cipolla e il sedano a fette e si cuociono in soffritto con l’aglio e le due fettine di zenzero.

Dopo qualche minuto, aggiungere al soffritto anche le lenticchie. Successivamente si può sfumare il soffritto con un po’ di succo d’arancia se si vuole rendere ancora più sfiziosa la ricetta. Lasciare cuocere la zuppa per 45 minuti, aggiungendo ogni tanto un po’ di brodo vegetale.

A fine cottura, frullare il composto e servire a tavola.

Mangiare sano e mangiare cibi sani è fondamentale per garantire uno stato di salute appropriato. Per questo, tenere sane abitudini alimentari è davvero importante. Quantità di cibi, tipologia di alimenti e la loro relativa combinazione, tempi di assunzione degli stessi e tipologia di cucina influenzano fortemente il benessere. Le abitudini alimentari sane possono davvero fare la differenza in termini di qualità di vita e durata. Di seguito riportiamo uno schema di abitudini sane da seguire e fare proprio.

1) Fare sei o più spuntini al giorno

Se ammettiamo che i pasti abbondanti favoriscono l’obesità, aumentano il rischio di malattie cardiovascolari e ostacolano la digestione e l’assimilazione delle sostanze nutritive, i pasti LEGGERI migliorano notevolmente l’assorbimento delle sostanze nutritive, prevengono l’obesità, facilitano la digestione permettendoci di mantenere stabili i livelli di energia per tutta la giornata.

2) Bere 3 litri di acqua al giorno

Bere molta acqua comporta di aiutare oil nostro organismo a svolgere al meglio le proprie funzioni essenziali. L’idratazione è importante ad ogni età e non solo per bambini, anziani, malati e atleti.

Maggiore è la quantità d’acqua maggiori sono le prestazioni fisiche e mentali, inoltre, l’effetto depurativo di smaltimento dei metalli pesanti, prodotti chimici e altre tossine determina un ulteriore motivo per bere più possibile.

3) Mangiare frutta intera a stomaco vuoto

Con la sua azione purificatrice e nutriente la frutta è un alimento eccezionale per la salute e il suo consumo a stomaco pieno ne massimizza notevolmente l’effetto perché venendo digerita dall’intestino necessita di una azione diversa rispetto agli altri elementi. In aggiunta a questo, consumare frutta evita di attaccarsi ai dolci e ci rende un consumo extra di sostanze nutritive salutari. Meglio consumare la frutta a pezzi piuttosto che sotto forma di succo poiché nei pezzi è inclusa la fibra, che solitamente viene persa insieme ad altre sostanze nutrienti quando spremute, estratte o frullate. Altro vantaggio importante dovuto alla presenza di fibre è l’aumento graduale del livello di glucosio nel sangue

4) Evitare cibi altamente trasformati

Evitare gli alimenti altamente trasformati quali dolci, prodotti da forno o fast food, permette di non incorrere nel cosiddetto cibo spazzatura e nella relativa assunzione di cibi altamente calorici, pieni di additivi, edulcoranti e conservanti, ma privi o poveri di nutrienti,

5) Promuovere il consumo di alimenti ricchi di omega 3

Gli acidi grassi omega 3 e omega 6 sono considerati essenziali perché il corpo non può produrli in autonomia ma deve assumerli attraverso il cibo. Mentre gli Omega 6 sono presenti in grande quantità nei cibi più comuni, gli Omega 3 sembrano più difficile da trovare e la loro eventuale assenza potrebbe causare un forte squilibrio nell’organismo, soprattutto per le malattie cardiovascolari, cancro e le malattie autoimmuni. Le loro funzioni principali sono di produzione di molecole volte a sanare i processi infiammatori.

6) Eliminare il consumo di carne, pesce e latticini

Ridurre tali prodotti è importante per la riduzione del livello di colesterolo nel sangue e dell’acido arachidonico, precursore di sostanze di mediatori infiammatori e processi allergici.  Vi sono seri dubbi sulla capacità di assorbimento del calcio dal latte di origine animale. La carenza di calcio è più diffusa nei paesi che consumano più latte. Al contrario, in Asia, dove il latte viene consumato in piccole quantità, la carenza di calcio è inferiore. La soia è un sostituto perfetto del latte poiché è una fonte di calcio. La soia è un ricco di isoflavoni, composti flavonoidi con elevata capacità antitumorali che agiscono al pari degli estrogeni umani e sono efficaci al miglioramento e prevenzione dei sintomi della menopausa, soprattutto se assunti regolarmente dalla più tenera età. La maggior parte dei prodotti di soia forniscono gli stessi benefici indistintamente (fagioli di soia, tofu, miso, tempeh o yogurt di soia). Per chi avesse propblemni di tiroide la soia è altamente dannosa ed è meglio evitarla a pieno. Ottimi sostituti della soia sono tutte la categorie di latte vegetale, quali latte di avena, mandorla, riso, cocco e varie combinazioni di questi, arricchitti con vitamina D, B12 e altri minerali fondamentali. Il vantaggio di questi prodottti è che sono altamente digeribili, leggeri, ricchi di vitamine e salutari.

Credit to: https://www.medimagazine.it

La dieta vegetariana è un regime alimentare che elimina il consumo di carne e pesce (inclusi molluschi e crostacei) ma consente l’impiego di alimenti di “derivazione animale” come le uova, il latte, i formaggi e il miele.

Per tale ragione, la dieta vegetariana è anche detta latto-ovo vegetariana mentre, pur essendo molto simile, si differenzia ulteriormente la dieta latto-vegetariana che vieta anche il consumo di uova e le sue singole componenti (albume-tuorlo).

La dieta vegetariana non è quindi un regime alimentare che esclude completamente i cibi di origine animale e sebbene venga spesso criticata è una dieta sostenibile ed equilibrata.

La dieta vegetariana si differenzia dalla:

  • dieta vegana che rinuncia, oltre ai prodotti di origine animale, anche a tutti i suoi derivati
  • dieta crudista (basata solo su frutta e verdura crude),
  • dieta fruttista (che consente solo frutta, semi oleosi e semi germogliati)
  • dieta eco-vegana (dieta vegana che implica di consumare solo prodotti derivanti da agricoltura di tipo biologico).

Credit to: https://www.my-personaltrainer.it

Pin It