Tag

dimagrire facile

Naviga

Conosciuto in Italia da molti come Metodo Alimentare Zona, la Dieta a zona è un sistema dietetico che si basa su determinati e specifici criteri di scelta e gestione dei cibi con lo scopo di migliorare con significativo beneficio lo stato di salute generale dell’organismo.

Definiamo “Zona” lo stato metabolico in cui l’organismo lavora al suo massimo picco di efficienza, situazione che si riscontra in condizione di calo ponderale e se necessario nell’assunzioni di elementi determinati a migliorare l’equilibrio infiammatorio globale.

Per meglio capire il suddetto concetto pensiamo all’organismo come ad una macchina e alla situazione “zona” come l’apice della condizione delle potenzialità fisiologiche dell’organismo in assenza di attacchi di fame, pieno di energia e con l’efficienza massima sotto prestazioni fisiche.

Considerando il cibo al pari di un farmaco, possiamo affermare che la sua efficacia curativa sia la maggiore di qualsiasi altro farmaco sintetizzato, e che come tale, la sua assunzione debba essere controllata e regolamentata nelle giuste proporzioni.

Forse, tra i regimi più discussi degli anni duemila, la dieta a zona nasce dall’idea di Barry Sears, biochimico americano che fondò il principio alla base di questa dieta: l’equilibrio dei macronutrienti (carboidrati, proteine e grassi) permette il raggiungimento dello stato fisico e mentale ottimale.

Tale regime permette inoltre, la riduzione del grasso corporeo in caso ve ne sia un eccesso grazie al controllo ormonale mediato dall’alimentazione.

Credit to: https://www.my-personaltrainer.it

Dimagrire con una dieta a base vegetale è certamente facile e possibile.

Dimagrire è sempre un buon rimedio, sia per combattere i rischi di salute legati al sovrappeso il quale rende più faticosa l’attività fisica, sia per migliorare il lato estetico del proprio corpo.

Per tale motivo, il dimagrimento è forse uno degli obiettivi principali di quasi tutta la popolazione, ad ogni età e per tutti i sessi.

Il concetto di dimagrimento non deve però essere associato al fuorviante concetto di “deperimento”, che è uno stato di salute negativo che non dovrebbe essere mai auspicabile.

Il dimagrimento salutare significa difatti, ridurre la massa grassa e quindi, le scorte di grasso in eccesso nel corpo che sono considerate da sempre nocive e malsane. Di per sé il grasso non è nocivo, attenzione, è l’eccesso di grasso nel corpo che lo è!

Dimagrire seguendo una dieta vegana o vegetariana, a base vegetale appunto, è certamente super vantaggioso in quanto essendo due regimi alimentari che escludono gli alimenti a base animale riducono drasticamente tutti i grassi e il loro relativo accumulo di cui abbiamo parlato sopra, responsabili appunto del tanto odiato sovrappeso. Le diete a base vegetale escludono l’utilizzo di cibi di origine animale quali pesce, carne, uova, latte, e relativi derivati quali sughi, insaccati, salumi e latticini.

Seppur la dieta vegetariana includa le uova e i formaggi e possa considerarsi migliore della dieta onnivora, proprio perché a differenza di quest’ultima esclude carne e pesce, è certamente la dieta vegana ad essere la più salutare e la più idonea per il dimagrimento in quanto, escludendo ogni tipo di prodotto di origine animale elimina di conseguenza tutti i grassi ad essi associati, il cui accumulo è la causa maggiore dell’insorgere del sovrappeso.

La dieta vegana, difatti, è certamente la più salutare poiché, escludendo oltre alla carne e al pesce, tutti i derivati (uova, latticini e miele) esclude in un colpo solo tutti i grassi saturi e insaturi, molto nocivi e danno per il sistema cardiocircolatorio presenti in grandi quantità negli elementi animali, responsabili dello stato di infiammazione e acidosi che generano nell’organismo, il cui eccesso nel lungo termine può causare gravi danni per l’equilibrio chimico dell’organismo.

 

In aggiunta a questo, vi è da considerare che la scelta di eliminare dal piatto gli alimenti di origine animale non sia solo strettamente salutare, ma anche ambientalista ed etica:

  • Gli alimenti di origine animale sono prodotti da allevamenti di tipo intensivo che con il loro relativo uso di farmaci ed antibiotici sono indubbiamente una scelta a dir poco NOCIVA PER LA SALUTE
  • Il relativo impatto ambientale:
    • la deforestazione che i pascoli di allevamento creano sottraendo terreno per le colture
    • l’inquinamento dei liquami prodotti come scorie dal bestiame, che finisce nel suolo, aria e acqua
    • le emissioni di C02 altamente inquinanti per l’atmosfera e causa di surriscaldamento globale
    • la riduzione della Bio Fauna e Bio Flora: le immense MONO colture OGM destinate a diventare il mangime per il bestiame monopolizzano le colture e impediscono la bio diversità delle colture destinate all’uomo
    • la desertificazione: una volta che dei pascoli vengono creati il continuo passaggio sul suolo del bestiame lo impoverisce favorendone la desertificazione
    • la siccità: con l’enorme fabbisogno di acqua degli allevamenti vengono impiegati miliardi di litri che finiscono per impoverire le scorte idriche
  • sfruttamento, abuso e maltrattamento degli animali attraverso sevizie, torture, cattiverie e accanimento.

Se pensiamo che la dieta a base vegetale possa essere carente, sbagliamo fortemente, in quanto con il giusto apporto di verdure, semi, frutta secca e frutta fresca, cereali integrali e proteine vegetali dei legumi avremo il corretto apporto di sali minerali e vitamine, fondamentali per la salute e l’equilibrio del nostro organismo, soprattutto per bilanciare l’equilibrio chimico del nostro metabolismo prevenendo il suo eventuale sbilanciamento.

Per garantire il corretto apporto di omega 3 e dei cosiddetti “grassi buoni” si potranno assumere quali olio extravergine d’oliva, olio di semi di lino o di zucca e sfruttare i grassi di origine vegetale ad esempio presenti in grande quantità nel frutto dell’avocado. Molto importante è mantenere sempre il giusto bilanciamento dei nutrienti evitando l’eccessivo consumo di cereali raffinati, pasta e dolci.

In conclusione: per tutti coloro che hanno intenzione di intraprendere un percorso di allenamento, la dieta vegana a base vegetale è SENZA DUBBIO, la scelta migliore!!!!

Credit to: https://www.cure-naturali.it

Pin It