Tag

cucina

Naviga

Come ogni anno l’otto marzo si festeggiano le Donne e indipendentemente dalle opinioni degli scettici che sostengono che la Donna vada festeggiata ogni giorno e non vi sia bisogno di fare una festa apposita per celebrarla, ai gentili lettori farà piacere sapere che a nostro avviso è importante celebrare le Donne non tanto perché vi sia bisogno di sottolinearlo, ma perché questa festa potrebbere essere uno spunto interessante per ricordare a tutti, quanto magnifiche e complesse siano le appartenenti al gentil sesso e quanto impegno mettano nel gestire la vita frenetica di tutti i giorni con i suoi delicati equilibri tra lavoro, carriera, famiglia, mariti, figli, amiche, hobby, casa, animali domestici, finanze ecc ecc.

Troppo spesso difatti, noi donne, seppur abbiamo conquistato dal secolo scorso l’indipendenza economica, lavorativa, sentimentale e familiare, rimaniamo tutto’ora schiave di stereotipi e clichè davvero stringenti che ancora oggi ci tengono in situazioni di disparità e di mancanza di completa libertà, dovuti ai giudizi che siamo costrette a subire dall’opinione pubblica.

Difatti, tutti danno per scontato che le donne sappiano e debbano essere sempre  BUONE Madri, Figlie, Sorelle, Cognate, Mogli, Amiche, Lavoratrici, Educatrici, Manager delle finanze di casa, Planner e Organizzatrici di tutti gli eventi dai parenti più stretti a quelli più lontani, che sappiano gestire casa, soldi, famiglia, vacanze, animali e tutti gli hobby e i problemi della famiglia e molto altro ancora e spesso appunto, ci si dimentica di dire loro GRAZIE.

Grazie per tutti gli sforzi, l’impegno, l’impiego di energie, di tempo e di amore che le donne impiegano per fare felici tutti e fare bene tutto senza mai prenderi un momento per loro stesse.

Nella società odierna troppe volte si dà per scontato che le donne siano delle Wonder Woman impeccaibli e che non debbano né possano mai sbagliare e se ogni tanto lo dovessere fare, GUAI a loro, subito vengono ricoperte da una pioggia di critiche e additate con etichette indelebili quasi fossero uno stigma.

Oggi dunque, potrebbe essere l’occasione giusta per dire GRAZIE alle vostre mogli, madri, sorelle, amiche e compagne proprio per non dare MAI per scontato quanto facciano per voi e per dirlo al meglio abbiamo preparato una offerta golosa di ricette adatte anche alle più restie, per deliziare le Signore con una dolcezza sempre ben gradita.

Per tale motivo, oggi è importante ricordare la magnificenza delle donne e il loro fondamentale ruolo nella società non per un mero perbenismo bieco e privo di significato, ma per una vera e propria sensiblizzazione dell’opinione pubblica.

Riportiamo di seguito delle ricette sfiziose per celebrare al meglio le Donne e la loro Festa.

Auguri a tutte le Wonder Women che ci leggono!

RICETTE PER DOLCI E TORTE: di seguito il link con i dettagli per la preparazione:

  • VICTORIA SPONGE CAKE

https://www.brododicoccole.com/victoria-sponge-cake/

  • CROSTATA MORBIDA AL CIOCCOLATO BIANCO E LIMONE

Di seguito il link con i dettagli per la preparazione:

https://www.brododicoccole.com/crostata-morbida-al-cioccolato-bianco-e-limone/

  • TIRAMISU’ AL LIMONE

https://www.brododicoccole.com/tiramisu-al-limone/

  • CHEESECAKE ALLO YOGURT (SENZA COTTURA)

https://www.brododicoccole.com/cheesecake-allo-yogurt-senza-cottura/

  • ROTOLO DI FARRO CON CHANTILLY E FRAGOLE

https://www.brododicoccole.com/rotolo-di-farro-con-chantilly-e-fragole/

  • CIAMBELLONE RIPIENO DI CHANTILLY E FRAGOLE

https://www.brododicoccole.com/ciambellone-ripieno-chantilly-fragole/

  • CROSTATA DI FRUTTA AL FARRO

https://www.brododicoccole.com/crostata-di-frutta-al-farro/

  • CROSTATA CON PANNA COTTA E FRAGOLE

https://www.brododicoccole.com/crostata-con-panna-cotta-e-fragole/

  • TARTELLETTE CAMPAGNOLE

https://www.brododicoccole.com/tartellette-campagnole/

  • TORTA DI ALBUMI AL LIMONCELLO

Torta di albumi al limoncello

  • TORTA DI RICOTTA E LIMONE

https://www.brododicoccole.com/torta-di-ricotta-e-limone/

  • CROSTATA MERINGATA AL LIME

Crostata meringata al lime

In inverno, la scelta migliore su quali ricette attuare è certamente orientata ad una selezione di piatti caldi, complessi e intensi, utili per rinfrancare il corpo dal freddo e la mente con un gusto corroborante.

Il periodo della stagione fredda offre numerose varianti di Comfort Food, verdure sfiziose e capaci di saziare la fame donando al piatto un gusto sfizioso ed accattivante.

Riportiamo alcuni esempi di ricette facili, veloci e gustose per allietare il vostro inverno:

  1. Minestra di riso e lenticchie: la pietanza che scalda l’inverno

Perfetto da assaporare lentamente in una giornata uggiosa, la minestra di riso e lenticchie è un’ottima scelta nutriente che abbina la combo legumi-cereali (meglio ancora se integrali) che fornisce proteine vegetali e carboidrati necessari al fabbisogno energetico.

Si possono utilizzare sia lenticchie secche, sia precotte e nel primo caso di solito alcune varietà vanno messe in ammollo per almeno una h (controllare bene le indicazioni sulla confezione).

Ha un aspetto molto cremoso, dovuto alla presenza dell’amido del riso e può essere resa ancora più fluida frullando a fine cottura una arte delle lenticchie con il frullatore ad immersione.

Preparazione Minestra di riso e lenticchie

  • Mondate e tritate il sedano, la carota e la cipolla. Uniteli in una pentola bordi alti insieme all’olio e lasciate che soffriggano per qualche minuto.
  • Lavate bene le lenticchie sotto l’acqua corrente e se necessario lasciatele in ammollo. Unite le lenticchie al soffritto e lasciate insaporire qualche istante, poi bagnatele con due mestoli di brodo vegetale.
  • Fate cuocere il tutto per circa 25-30 minuti.
  • Aggiungete altro brodo e aggiungete il riso. Portate a cottura per circa 15-20 minuti in base ai tempi di cottura indicati dal riso che avete utilizzato aggiungendo man mano altro brodo se la minestra lo richiede. A questo punto se lo desiderate potete frullarne una parte. Regolate di sale e servite la vostra minestra calda e fumante.

2.  Frittelle di verza: l’antipasto dell’inverno

Le frittelle di verza sono un antipasto molto facile e veloce da realizzare.

Per preparare le nostre frittelle di verza occorrono pochi ingredienti: verza cruda, tagliata a listarelle molto sottili, uova, farina e birra.

Per le nostre frittelle di verza abbiamo utilizzato la farina di grano tenero, ma potete sostituirla con una farina senza glutine, come la farina di riso o realizzarle con una pastella senza uova, realizzata con acqua frizzante (o birra) e farina.

Servite le frittelle di verza calde, accompagnandole con una salsa agrodolce o una maionese fatta in casa. Potete sostituire la verza con un altro ortaggio di stagione, come il cavolo cappuccio, delle carote o delle verdure cotte miste

  • Eliminate la parte centrale dalle foglie della verza, quindi tagliatela a listarelle molto sottili.
  • Rompete le uova in una ciotola, aggiungete la farina e la birra, mescolando con una frusta.
  • Lavorate gli ingredienti fino ad ottenere una pastella liscia e senza grumi; infine salate leggermente.
  • Trasferite la verza nella pastella e mescolate.
  • Scaldate l’olio in un pentolino e, quando è ben caldo, formate le frittelle con due cucchiai e tuffatele direttamente nell’olio caldo, Cuocete pochi minuti, fino a leggera doratura. Continuate fino ad esaurimento degli ingredienti.
  • Salatele e servitele calde.

Fonte: www.agrodolce.it

La zucca spesso poco conosciuta è in realtà un ottimo ingrediente molto versatile proprio per la sua stessa conformazione: le sue parti difatti, possono essere cucinate in diversi modi.

Proponiamo di seguito una ricetta di Galbani:

“La polpa, caratterizzata da note di sapore dolci e delicate, può essere impiegata per preparare primi piatti a base di pasta, come i tortelli, oppure per accendere di gusto un risotto o una vellutata. I fiori possono essere impanati e fritti, o usati per realizzare degli involtini, indicati per essere serviti come antipasti o contorni. I semi, tostati e salati, possono essere gustati come snack veloci o essere usati in un’allegra insalata”

Ricetta RISOTTO ALLA ZUCCA:

Presentazione

Il risotto è una risorsa in ogni occasione, una pietanza italiana dalla preparazione semplice (non prevede l’utilizzo del forno) che potrete rendere sempre nuova con pochi e semplici mosse. Il riso ben si abbina a moltissimi alimenti come le verdure, gli ortaggi o il pesce. Il suo profumo delicato e la sua consistenza morbida e cremosa rimangono una costante in ogni ricetta.

Ma andiamo in cucina, perché questo versatile ingrediente diverrà il protagonista di una preparazione molto appetitosa: il risotto alla zucca. Una pietanza tipica della gastronomia dell’Italia settentrionale, una preparazione tanto semplice da preparare quanto appetitosa.

Una domenica in famiglia attorno alla tavola davanti a un piatto di risotto fumante con la zucca metterà tutti di buon umore. La preparazione sarà veramente semplice, occorre soltanto prestare molta attenzione nella preparazione del soffritto, facendo rosolare la cipolla che deve solo appassire evitando che diventi troppo dorata.
È l’ideale per la scelta del primo piatto alla festa di Halloween quando tutte le pietanze si ispirano al colore arancione e in questo caso la zucca la fa da padrona. Sarà una soluzione gourmet per tutti i vostri ospiti desiderosi di assaggiare il risotto con la zucca.
Di zucche ne esistono di diversi tipi, abbiamo la zucca mantovana o a cappello di prete, perchè la sua forma è a turbante, oppure la zucca marina di Chioggia che si presenta con la buccia verde scuro e bitorzoluta. Entrambe sono adatte al risotto perchè hanno una polpa densa con pochi filamenti.

Cosa aspetti? Aggiungi al tuo menu il risotto con la zucca e segui questa ricetta, perfetta per realizzare 4 dosi.

Ingredienti:

  1. 360 g di riso tipo Carnaroli
  2. 1 scalogno
  3. una noce di Burro Santa Lucia
  4. 1 bicchiere di vino bianco
  5. 500 g di zucca
  6. 125 g di formaggio Bel Paese
  7. 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  8. brodo vegetale (cipolla, sedano, carote)
  9. sale

Preparazione:

Per la realizzazione della ricetta che vi proponiamo, oltre alla zucca e al riso vengono impiegati diversi ingredienti. Tra questi, il formaggio Bel Paese, lo scalogno, il Burro Santa Lucia, il brodo vegetale e il parmigiano grattugiato.

  • Per realizzare il risotto alla zucca tagliate prima di tutto la zucca, privandola della buccia, a cubetti di 1 cm di lato e tenete da parte. In un tegame fate imbiondire lo scalogno tritato con una noce di burro, quindi unite il riso e fatelo tostare per 2 minuti.
    Mescolate in modo da garantire una tostatura uniforme per tutti i chicchi.
  • Sfumate con il vino, lasciate evaporare, unite un primo mestolo di brodo e la zucca. A questo punto, fate cuocere per 16-18 minuti aggiungendo a poco a poco il brodo, in modo che il riso non sia mai troppo asciutto, e regolate di sale. Girate spesso con un cucchiaio di legno.
  • A cottura ultimata, togliete il riso dal fuoco e fatelo mantecare con il formaggio Bel Paese tagliato a dadini e il parmigiano grattugiato. Servite il risotto alla zucca dopo averlo fatto riposare per un paio di minuti.

 

 

Credit to:https://www.galbani.it

 

Pin It