Tag

cibi sani

Naviga

Novembre è un mese autunnale ricco di molti ortaggi e frutti saporiti e dalle ottime proprietà organolettiche.

In questo mese difatti, sono gli ortaggi appartenenti alla famiglia delle crucifere le migliori da consumare, che conquistano sempre più spazio in cucina e dunque, le verdure più gettonate del periodo autunnale.

Cavoli, cavolfiori, cavoletti di Bruxelles, broccoli, con il loro basso apporto calorico e un buon contenuto di acqua, fibre, sali minerali e vitamine, sono adatte a tutta la stagione fredda.

Sebbene le verdure del mese possano essere riassunte nel seguente elenco:

  • cavolo
  • cavoletto di Bruxelles
  • cavolfiore
  • broccoli
  • bietole
  • coste
  • cicoria
  • scarola
  • radicchio
  • carciofi
  • rapa
  • sedano rapa
  • topinambur
  • funghi, in particolare porcini e finferli;

certamente, tra questi, l’ortaggio per eccellenza del mese è la Zucca, ricca di vitamine e proprietà benefiche per la salute.

Quale vero toccasana per l’organismo, il corpo e l’umore, è un ortaggio povero di calorie e ottimo se cucinato in diverse maniere, sia a zuppa, sia in padella e si presta facilmente. a tantissimi utilizzi

Scopriamo insieme tutte le sue caratteristiche.

CARATTERISTICHE & PROPRIETA’

Con il suo colore arancione molto caratteristico e il sapore vellutato dal retrogusto dolciastro, la zucca è certamente un ortaggio particolare e l’eccellenza del mese di novembre.

Viene raccolto a partire dalla fine del mese di agosto in estate fino al mese di novembre nel quale viene celebrato come simbolo iconico del mese, con la famosa zucca di Halloween.

Le sue incredibili proprietà e benefici la rendono un ortaggio versatile e facile da utilizzare in cucina in molteplici pietanze e forme.

Quale frutto di una pianta appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae, di cui ne esistono molte varietà e la cui raccolta avviene da settembre a novembre; la zucca è ricca di nutrienti e proprietà e a livello nutrizionale appartiene alla categoria delle verdure, e per questo può essere consumata regolarmente purché venga sempre rispetta la buona regola della variabilità e stagionalità.

Oltre ad avere un basso contenuto di calorie (26 kcal per 100 gr) ha anche un ridotto quantitativo di glucidi e di grassi, motivo per cui è consigliata anche ai diabetici e nelle diete ipocaloriche.

Esistono diverse varietà di zucca, tra le quali le più utilizzate in cucina sono:

  • zucca mantovana
  • zucca Delica
  • zucca gialla
  • zucca violina
  • zucca Butternut.

PROPRIETA’ & BENEFICI

Ricca di fibre, ha una composizione costituita per il 90% d’acqua, cosa che la rende facilmente digeribile e ottima per favorire la naturale funzionalità dell’intestino.

La zucca è ricca di nutrienti benefici per la salute e ha numerose proprietà:

  • Quale ortaggio di colore arancione è ricca di beta-carotene, una sostanza utilizzata dall’organismo per la produzione di vitamina A, utile per la salute di pelle, mucose e vista, soprattutto in presenza di luce scarsa, e dal fortissimo potere antiossidante, che limita la formazione di radicali liberi e aiuta anche nella prevenzione dei tumori. È ricca inoltre di altri antiossidanti, che abbassano il rischio di malattie croniche, come cancro e malattie cardiovascolari.
  • Contiene svariati minerali e vitamine, tra cui calcio, potassio, sodio, magnesio, fosforo e vitamine C ed E. Mentre il potassio aiuta a mantenere un corretto equilibrio idrico dell’organismo e delle mucose, la vitamina C aiuta la guarigione delle ferite, attenua i dolori articolari, riduce gli effetti negativi dello stress e previene malattie degenerative. Altre principali vitamine della zucca sono vitamina A e i folati, che potenziano il sistema immunitario.
  • Con la sua alta concentrazione di acqua e fibre, la zucca aiuta a migliorare il transito intestinale, combatte la stitichezza, riequilibra la flora, ha ottime proprietà diuretiche e contrasta la ritenzione dei liquidi.
  • E’ ricca di Omega-3, un grasso buono la cui azione aiuta a ridurre il colesterolo nel sangue, ad abbassare la pressione sanguigna e a migliorare la circolazione, evitando quindi l’insorgere di ictus, infarti e altre malattie cardiovascolari.
  • Ha influenza sull’umore grazie alla elevata presenza di sali minerali quali ad esempio il magnesio quale rilassante muscolare naturale che apporta benefici psico-fisici immediati, o il triptofano contenuto nella sua polpa che consiste in un amminoacido che contribuisce alla produzione della serotonina (l’ormone del buonumore), che regola il ciclo sonno/veglia, il senso di fame/sazietà e il tono dell’umore ed è quindi utile contro insonnia e depressione.
  • Grazie alle sue proprietà nutritive, emollienti e protettive la zucca è utilissima per la salute di pelle, unghie e capelli. Ingrediente perfetto per le maschere viso fai da te, la sua polpa può essere utilizzata per lenire infiammazioni della pelle, mentre le sue capacità antiossidanti la rendono ideale per mantenere la pelle giovane e levigata.
  • Favorisce la salute degli occhi e una buona vista.

I SEMI DI ZUCCA: proprietà & benefici

Ulteriore valore aggiunto di questo ortaggio è la presenza dei suoi semi, ricchissimi di molteplici benefici.

Considerati da molti un superfood, sono ricchi di proteine, di Omega3, di zinco, di magnesio e di fibre. Inoltre, sono considerati davvero efficaci nel combattere il livello di colesterolo, contribuendo all’ abbassamento del colesterolo cattivo nel sangue.

I semi proteggono il cuore grazie all’alto contenuto di magnesio e contengono cucurbitina, una sostanza che aiuta a proteggere la prostata e a contrastare patologie dell’apparato urinario maschile e femminile, aiutando anche a prevenire la cistite. Inoltre, hanno una rilevante efficacia antisettica, antinfiammatorie e antivirale.

CALORIE E VALORI NUTRIZIONALI

100 g di zucca apportano:

  • 18 kcal
  • Proteine 1,1 g
  • Grassi 0,1 g
  • Carboidrati 3,5 g
  • Zuccheri 2,5 g

CONTROINDICAZIONI

Se consumata in quantità adeguate, evitando un consumo eccessivo, la zucca non presenta particolari controindicazioni. Anche per i semi non vi sono particolari raccomandazioni, tranne quello di evitarne un consumo eccessivo in quanto i semi possiedono un più elevato contenuto calorico e lipidico rispetto a quello della polpa.

In caso di assunzione di farmaci o particolari condizioni di salute, è sempre consigliato consultare il medico.

Con il suo basso apporto di calorie, rapportato ai 100 g di razione, non fa ingrassare e può essere consumata anche in caso di dieta dimagrante.

Ricordiamo che nessun alimento fa ingrassare se assunto in quantità e frequenza adeguata.

 SCELTA E CONSERVAZIONE DELLA ZUCCA

La scelta di una zucca buona e matura si deve affidare nel caso sia intera al suono: dando dei leggeri colpetti sulla buccia il suono emesso dovrà risultare sordo.

Se invece si opta per la variante a pezzetti già sbucciata e tagliata, si dovrà osservare la superficie la quale dovrà risultare né troppo asciutta né troppo morbida, con i semi umidi e scivolosi.

E’ necessario anche controllare l’integrità del picciolo e la sua attaccatura ben salda alla buccia priva di ammaccature. Un altro importante rilevatore di freschezza sarà certamente la durezza della èpolpa al taglio.

Per la conservazione si consiglia di conservarla in un ambiente fresco ed asciutto anche per l’intero inverno in caso di zucca intera. Per la zucca a pezzi si consiglia la conservazione in frigo possibilmente avvolta in pellicola trasparente vicino alle altre verdure da consumare entro una settimana. Per una buona conservazione vanno evitate ammaccature alla buccia del frutto che possono accelerare il processo di deterioramento della polpa.

La zucca può essere anche congelata in freezer, dopo averla cucinata bollita o al vapore

 PULIZIA DELLA ZUCCA

E’ sempre consigliato effettuare un lavaggio pulente della zucca prima di qualsiasi tipo di impiego in cucina, anche se avvolta dalla buccia difatti, potrebbe racchiudere dei residui di sporcizia e tossine.

Inoltre, è consigliato tagliarla a metà e rimuovere con un cucchiaio i filamenti interni contenenti i semi. Si può rimuovere la buccia tagliando la zucca lungo le pieghe della trama esterna e poi è possibile tagliarla a spicchi o fette in base alla preferenza della ricetta che si vorrà effettuare.

 CUCINARE LA ZUCCA

Quale alimento molto versatile, la zucca può essere impiegata in cucina di diversi modi, sia come contorno sia come ingrediente principale di piatti dolci o salati.

È possibile cucinare la zucca in diverse forme il cui tempo di cottura varia in base alla modalità:

  • Bollita
  • Al vapore: la scelta migliore in permette di preservarne i nutrienti e le proprietà.
  • In forno: pratica e golosa alternativa alla padella.
  • In padella.

Nel panorama culinario sono numerose le ricette con la zucca ormai presenti e vi riportiamo non a caso un nostro articolo per qualche spunto:

https://auxiliawellness.it/ricetta-con-la-zucca/ .

 

 

 

 

 

BIBLIOGRAFIA

  • β-Carotene and other carotenoids in protection from sunlight, The American Journal of Clinical Nutrition
  • Association of vitamin A and β-carotene with risk for age-related cataract: a meta-analysis, Nutrition
  • Selected vitamins and trace elements support immune function by strengthening epithelial barriers and cellular and humoral immune responses, British Journal of Nutrition
  • Technical advance: ascorbic acid induces development of double-positive T cells from human hematopoietic stem cells in the absence of stromal cells, Journal of leukocyte biology
  • Influence of nutrient-derived metabolites on lymphocyte immunity, Naturemedicine
  • Tabelle di composizione degli alimenti, CREA

Pin It