Tag

cibi invernali

Naviga

In ogni stagione l’agricoltura subisce una alternanza di colture in sincronia con l’evolversi delle stagioni stesse.

Conseguentemente, anche l’alimentazione dovrebbe adattarsi ai cambi stagionali in quanto, il nostro orologio biologico è sensibile alle variazioni del tempo e delle stagioni e le necessità del nostro organismo sono meglio soddisfatte se in sintonia con l’orologio della natura.

Difatti, è importante fornire al proprio corpo dei prodotti che siano tipici della stagione che attraversiamo poiché solitamente, la natura predispone esattamente la maturazione delle colture più idonee a soddisfare determinate necessità di vitamine, sali minerali e altri macronutrienti richiesti dal nostro corpo in quella stagione specifica.

Nello specifico della stagione invernale, è importante ricordare che la presenza del freddo induce l’organismo ad aumentare il fabbisogno calorico ed energetico e che le minori temperature sono preludio di possibili malanni o influenze da combattere aumentando le difese naturali del corpo.

La giusta alimentazione per l’inverno comprende una corretta fonte di nutrimento e un apporto energetico che possa sostenere la produzione di calore adeguato a mantenere la temperatura del corpo e il relativo metabolismo in equilibrio, evitando l’accumulo di tossine, grassi e colesterolo.

Ci sono determinati cibi che possono essere considerati i Must Have dell’inverno, adatti a riscaldare il corpo in maniera adeguata e completi dal punto di vista nutrizionale:

1) Piatti Caldi: i veri protagonisti dell’inverno sono e restano sempre le zuppe, minestroni e stufati. Di facile preparazione, molto nutrienti e salutari, riescono a saziare e contrastare il freddo facilmente. Per un abbinamento vincente si consiglia l’associazione legumi e cereali come zuppa, poiché molto salutari e ricchi di antiossidanti.

2) Verdure di stagione: ricchi di sali minerali e vitamine, le verdure a foglia verde come broccoli, spinaci, zucca, radicchio, verza, carote, patate dolci, bietole, cicoria e altri, sono i vegetali consigliati in inverno per aumentare le difese immunitarie e combattere il freddo. Sono ricchi di vitamina B e minerali quali potassio e magnesio molto importanti per il sistema nervoso e l’umore (contrastano l’irritabilità). Ad esempio, le verdure maggiormente consigliate sono:

  • Cicoria: ricca di antiossidanti, fibre e minerali (potassio e magnesio) contrasta anche il gonfiore.
  • Finocchi: sazianti, diuretici aiutano ad eliminare le tossine in eccesso grazie all’apporto di acqua e fibre. Sono ottime fonti di antiossidanti, tra cui i preziosi flavonoidi e la vitamina C.
  • Arance rosse: ricche di vitamina C e B, potenziano le difese dell’organismo, contengono potassio e magnesio come minerali e antiossidanti come gli antociani.
  • Rapa rossa: con azione sgonfiante e depurativa. Apporta diversi minerali tra i quali il potassio che aiuta a drenare ed eliminare i liquidi in eccesso. Ricca di acqua e fibre che facilitano lo smaltimento delle tossine.
  • Mele: ricchi di inulina e pectina, sono importanti per il rafforzamento dei batteri utili all’intestino responsabili di mitigare le infiammazioni e il gonfiore.
  • Broccoli: fonte di fibre e molte vitamine del gruppo B, quali B2, B5, B9, B12, sono molto utili per la linea, in quanto ricchi di acqua e poveri di calorie.
  • Cavolo: a crudo apporta molta vitamina C che potenzia le difese immunitarie e molte fibre prebiotiche utili per i batteri “buoni” dell’intestino.
  • Carciofi: con azione depurativa e drenante, contengono antiossidanti (antocianine e composti fenolici). Sono fonte di inulina, una fibra solubile che svolge un’attività prebiotica: nutre i batteri “buoni” che popolano l’intestino. Contiene infine, una grande varietà di vitamine del gruppo B, tra cui la vitamina B2, B3 e B5.
  • Spinaci: ottimi per fornire vitamina B, energia e combattere lo stress e la sensazione di affaticamento.
  • Kiwi: fonte eccellente di vitamina C (anche più degli agrumi). Apportano minerali quali magnesio e potassio utili per contrastare la stanchezza.

3) Frutta secca: la frutta secca come mandorle, noci e nocciole sono importanti aiuti per aumentare le difese immunitarie grazie al loro apporto di zinco e vitamina E. prevengono anche i segni causati dal freddo sulla pelle grazie al loro apporto di grassi polinsaturi e proteine vegetali. Bisogna solamente bilanciarne le quantità in quanto sono molto caloriche. Si consiglia di alternare questi elementi ai pasti principali sotto forma di spuntini.

4) Tè, tisane ed infusi: bevande calde che aiutano a mantenere una elevata temperatura corporea mantenendo una adeguata termoregolazione e combattendo così il freddo prevendo anche i malanni di stagione.

5) Cibi anti freddo: sono quelli che proteggono l’organismo e forniscono una adeguata energia per affrontare la stagione fredda. Tra questi troviamo:

  • Legumi: fagioli, lenticchie, ceci e piselli sono ottimi per sanare le carenze di ferro tipiche dell’inverno.
  • Cereali: carburante dell’organismo, forniscono l’energia aumentando la resistenza al freddo e sono fondamentali per aiutare il sano e regolare bilanciamento metabolico. La combo cereali-legumi è ancora più nutriente.
  • Frutta fresca: fonte di vitamina C importantissima per il rafforzamento delle difese immunitarie. Inoltre, i frutti essendo ricchi di fibra donano un senso di sazietà sfavorendo gli attacchi di fame e aiutano l’eliminazione delle tossine deleterie per l’organismo.
  •  Miele: elemento molto importante per le sue proprietà antibiotiche e balsamiche super benefiche per il corpo.
  • Spezie e condimenti: cannella, curcuma, zenzero e peperoncino sono un vero toccasana per il metabolismo e inoltre, aumentano la temperatura corporea.
  • Cioccolato fondente: ricco di magnesio e dal gusto indiscutibile, è sicuramente un alimento da poter consumare con molto piacere.

Pin It