Tag

allenamento skype

Naviga

L’allenamento a casa è decisamente diventato super popolare negli ultimi tempi.

Del resto, con la tecnologia odierna è possibile seguire lezioni, corsi, personal trainer e addirittura lezioni live in diretta ovunque ci troviamo comodamente dal nostro PC o smartphone.

La diffusione dello smart working, la facilità di accesso e la connessione continua hanno permesso alle persone che prima avevano poco tempo o possibilità di seguire corsi o allenamento in palestra di iniziare ad allenarsi con maggiore regolarità comodamente dal proprio salotto.

Vogliamo di seguito riportare qualche pratico consiglio che pensiamo possa essere utile per i nostri lettori:

  • Trovare l’orario giusto: fondamentale è rispettare il proprio orologio biologico e capire quando sia meglio per noi allenarsi, indipendentemente dal fatto che stando a casa ogni momento vale l’altro. Se siamo persone non propriamente mattutine bisognerà allenarsi la sera/ pomeriggio e ritagliarsi l’orario giusto per farlo anche se siamo comodamente sul divano al pc con la copertina addosso.
  • Allenamento completo: fondamentale nella routine di allenamento di tutti i giorni è capire come coordinare la vita di smart working con quella sportiva. Difatti, bisogna ritagliarsi il giusto tempo per riscaldamento, allenamento e defaticamento/stretching senza incorrere nell’errore che “tanto sono a casa, anche se ho meno tempo faccio tutto più velocemente”. NO! Il corpo necessita delle 3 fasi sempre, indipendentemente se seguiamo un corso in palestra o una class live da casa.
  • Attrezzatura giusta: solo perché siamo a casa non significa che dobbiamo allenarci sommariamente, anzi, visto che il luogo spesso induce alla pigrizia, dovremo a maggior ragione vestirsi in modo appropriato con indumenti tecnici e con i giusti attrezzi in modo da evitare spiacevoli infortuni o poca motivazione
  • Scegliere la giusta playlist: Se si segue una classe live, probabilmente non avremo problemi, ma se dobbiamo seguire un nostro programma allora la buona musica adrenalinica da work out (su spotify e youtube trovate infinite playlist) sarà sicuramente il fattore vincente.
  • Fare un Programma e seguire un PT: ultimo ma non meno importante, è SEGUIRE O COSTRUIRE UN PROGRAMMA, meglio ancora se seguiti da uno specialista (un PT). Perché solo seguendo un programma si potranno costruire degli allenamenti non “tanto per” ma inseriti con logica in un percorso studiato al fine di perseguire un fine specifico evitando di cadere nella monotonia, mancanza di voglia, perdita di interesse o peggio, allenamento privo di efficacia. Ricordiamoci che l’allenamento DEVE AVERE UNO SCOPO altrimenti perde di efficacia e serve solo a occupare a vuoto il tempo, che pur è sempre un bene scarso e prezioso.
Pin It